Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

Chiazze

Immagine
Non so ripetere le tue carezze
madre, tutto si è trasformato
rimangono due quadri di allora
della scuola lombarda
molte ombre da ripulire
chiazze di luce in fondo,
in fondo.



nota di Alessandro

Immagine
Alessandro Assiri
nota a 'La stanza del colore provvisorio'
Verbi della dimenticanza e del ritorno, dell'ancora e del ripetere con una mimica corporea e paesaggistica, per conservare, ma soprattutto per affidarsi a quello che la parola procura.
E' questa la cifra della poesia di AnnaMaria Ercilli è questa da sempre e viene ribadito con forza in quest'ultima raccolta autoprodotta: la stanza del colore provvisorio.
"guardare diventa impegno" e allora ci si protegge con le mani per lasciar spazio a quello sguardo interiore che va al di là della rappresentazione, per cercare i fili di quella memoria che diventa flusso emotivo molto più che sapienziale.
La donna che parla in queste pagine è una donna che sa perfettamente che nulla ci mette al riparo e che l'esser senza ricordi ci rende sconosciuti, questo è per Anna Maria la vera provvisorietà, questo bilico di irruzioni e sparizioni che "percorre tutte le stanze".
"il respiro imprigionava …

recensione