Post

Visualizzazione dei post da 2012

La bibliotecaria

Immagine
Passano immagini in sequenza
Daniela in biblioteca,
cercavo titoli la testa piegata
di lato, respiravo odore di pagine
nel silenzio rotto dai bisbigli
dei lettori
lei con il sorriso mite
come sanno i narratori di storie,
raccoglieva desideri, tracce
confidate e nomi dimenticati-
quando tornavi, il libro per te,
Daniela passava il segnalibro
nel cuore di carta, passava sul viso
la storia iniziata per andare via.




Sera

Immagine
la sera poco fa
presagio, la mente assorbe
il rumore del mito, il senso 
di ogni intensità, sontuosa
passione e vita pulsante
morte forse, altrove.



 foto di anna maria ercilli



Volto

Immagine
Parlami del sogno mattutino che rimane sospeso 
sul volto, prima che la mano
passi e allontani interferenze.






foto di anna maria ercilli

Lamiere

Immagine
La pioggia suona il ritmo alla tastiera
tono forte, piano in successione
le gocce dosano la cadenza
su tegole e canali, su foglie
e lamiere, quando a notte cerchi
il sonno arriva in sequenza.





foto anna maria ercilli

Presenze

Immagine
La memoria raccoglie frammenti immagini suoni, respiri, le note sospese
nel labirinto
vanno in scena le nostre pretese rumore di passi-



(immagine Villa Adriana)
foto di anna maria ercilli

storie di lago

Immagine

Poesia a strappo

Immagine
Poesia a strappo 15-16 settembre 2012 - Crema (Circolo Poetico Correnti)
C R I S I 
foto di anna maria ercilli

Visita all'altopiano

Immagine
Quello che rimane nella retina un segno giallo un punto bianco anche il vento sembra il colore raccontato dalle parole.
foto di anna maria ercilli

al gabbiano Jonathan

Immagine
Non arrenderti gabbiano Jonathan  Livingstone, riprendi lo spirito del volo, ritorna a raccontare d'aria, libertà e amicizia.



(a Richard Bach, ferito nella caduta del suo aereo sull'isola San Juan, 1 sett.2012)
foto di anna maria ercilli

La radice

Immagine
Perduto negli istanti il resto sembra profumo di radice arsa nel camino, invecchiato attorno caligine incisa, grafite di fuoco sospeso l'atto del respiro, cerca nelle infinitesimali cellule il profumo delle radici, glicine, pino mugo, o l'amaro biancospino-





                                                                  foto di anna maria ercilli

Guido Morselli - Centenario nascita

Guido Morselli ritrovato. Mantengo il mio impegno di ricerca, di autori accantonati dall’editoria commerciale e dal salotto dei giornali. In biblioteca ho incontrato lo sfortunato scrittore Guido Morselli, di cui rammento gli articoli del Corriere nel 1973, dopo il suicidio. L’editore Adelphi ha pubblicato tardivamente, almeno 11 titoli di G. Morselli. Dalla corposa raccolta del I° volume, accuratamente commentato e documentato, leggo un paio di romanzi e la cronaca-affresco ‘Brave borghesi’. Valentina Fortichiari introduce: - G. Morselli si sparò un colpo di rivoltella nella notte fra il 31 luglio e il 1 agosto 1973.... Non spiegò le cause del suo gesto. “Non ho rancori” precisò in una lettera alla Questura di Varese -. Solo dopo la sua morte i ‘grandi’ della letteratura nazionale, consumarono parole di elogio, forse da morto non avrebbe adombrato le loro scritture. Escono postumi i suoi numerosi saggi e romanzi che vengono pubblicati e tradotti anche all’estero. La sua è una scrittu…

Così poco

Immagine
I pensieri precedono le parole                                                   e ancora rincorrono spazi,
vedo parti di cielo, lune di ieri  e poche altre cose sospese, forse
semi alati di un giardino murato-
Non rattristarti ci resta così poco  per incontrarci - un poco di tutto - ti abbraccio.







foto di anna maria ercilli

Desiderio di cose leggere

Immagine
anna maria ercilli (S.Corona, Pietra)

Giuncheto lieve biondo come un campo di spighe presso il lago celeste
e le case di un’isola lontana color di vela pronte a salpare -
Desiderio di cose leggere nel cuore che pesa come pietra dentro una barca -
Ma giungerà una sera a queste rive l’anima liberata: senza piegare i giunchi senza muovere l’acqua o l’aria salperà – con le case dell’isola lontana,                                                                               per un’alta scogliera di stelle.
-Desiderio di cose leggere - Antonia Pozzi -

Pianura

Immagine
Il colore dell'estate ospitacampi, metafisiche geometrie solitarie ombre segnano l'arco del sole.
foto di anna maria ercilli

cornacchie

Immagine
Eufemismo
Lo chiamano 'sfoltimento' con garbata delicatezza, anche il 'corvus corone' finirà ammazzato in onore all'agricola inclinazione umana, un po' si uccide un po' si coltiva, il denaro è il fine.
Procedendo con disordine, si può dire che ai pescatori serve lo sfoltimento dei cormorani, magari anche degli aironi, sono pochi, ma la prevenzione ha la sua logica. Si sfoltiscono a fucilate i caprioli, i cervi, gli stambecchi, includendo le capre inselvatichite, aggiungendo gli animali antagonisti al cacciatore, le volpi, le martore, le faine e, visto che ci siamo, anche le marmotte (iniziano con la lettera emme), poi cos'altro darà fastidio?
Ma caspita l'Ursus arctos, plantigrado che è diventato il peggior nemico dei montanari e degli alveari, dei pascoli e dei paurosi in genere (tocchiamo anche i leghisti), segue il lupo che si affaccia solitario nei boschi, senza far torto e dimenticare la lince e, mettiamo nella lista anche il gatt…

Insonnia

Immagine
La notte solo la notte avvicina le distanze, qui sotto le nubi accarezzo lo spigolo della stella la mano affondo nella cometa ghiaccio e polvere la coda il brivido inesistente.



foto di anna maria ercilli

Due parole

Immagine
Due parole in piedi sulla verticale del pensiero due parole di lato all'angolo del vetro di questo vorrei dire, vedo e non vedo fuori la foschia di un evento, come fumo.
foto di anna maria ercilli

Il campo

Immagine
Il campo non lontano dalla scuola dieci minuti oltre la strada bianca meno ancora se cammini
a fianco della roggia, il vigneto ecco il campo le spighe di frumento dove l'Ora sgualciva gonne rosse e fiordalisi, bluet ambretta lunettes.
foto di anna maria ercilli

Alisei

Immagine
                Confusa antipatia del regno                    la linea marcata di scuro                 il profilo nella foto sbiadita                 carta, frammenti di alfabeto                 segni appuntati sul foglio-                 nessuno è andato nel luogo                 indicato, sparpagliati dai venti                 alisei nella costante direzione.









foto di anna maria ercilli

Il numero

Immagine
troppe parole annegano il pensiero altre strade non conosco quelle segnate nel disegno il numero sul tronco che taglierai lo schianto risuonaeco della valle
foto di anna maria ercilli

Erba mazzolina

Immagine
Silenzio dopo la pioggia  battuto dal canto dei piumati mai soli sospesi in volo- mille foglie al sole controluce di pugni aperti erba mazzolina, lattuga nera, miglio bianco di nuvole.

foto di anna maria ercilli

Scrittura

Immagine
scrittura a mano di amabili incomprensioni
disegni fluidi, pensiero e interruzioni
con estetica eleganza raccoglie spazi
non disturba la mancanza di interstizi
calligrafici paesaggi in studiate torsioni.

foto di anna maria ercilli

Signore gne-gne

Immagine
Abitano con noi assieme alle conferenze
le signore gne-gne assenti per turbolenze
trovano inciampi a non finire
devote allo stile del rifinire
piuttosto ignare delle amabili occorrenze

foto anna maria ercilli




Storie del tè

Immagine
Forse il rintocco segno dell'orologio
vuoto improvviso nel tempo del giorno
il cambio di luce verso mezzogiorno-
dimentica bianconiglio nelle storie del tè.

foto di anna maria ercilli

Aprile ventoso

Immagine
Da qui il vento sembra partire
portando le ultime scene dell'albero
ciliegio, da qui sembra il mese ventoso
dei pollini sparsi nelle radure abbandonate
da qui sembra crudele il mese al nord delle parole.

(omaggio a Thomas S.Eliot)
foto di anna maria ercilli

Strano

Immagine
Strano si dice, ma cosa è strano? quello diverso da come ci sentiamo, da come siamo realmente? strano chi sembra e parla come noi ma si comporta in modo diverso da noi? una persona amica che lo sembra, ma lascia un vago niente, appare, scompare, è gentile non lo è più, ciclica come l'umore, il meteo, il rumore di sottofondo, la pioggia che manca e quando arriva è benefica?

foto di anna maria ercilli

Tabucchi e gli eteronimi

Immagine
Mi sono moltiplicato per sentire,/per sentirmi, ho dovuto sentire tutto,/sono straripato,
non ho fatto altro che traboccarmi,/mi sono spogliato, mi sono dato,/
e in ogni angolo della mia anima c'è un altare a un dio differente.
Alvaro de Campos

domenica è morto lo scrittore Antonio Tabucchi, romanziere, saggista,
traduttore dal portoghese di Pessoa, Carlos Drummond De Andrade...

foto anna maria ercilli

Dimentichiamo

Immagine
Dove non sono raccolgo impressioni
cammino sul margine di ogni dove,
terra coperta di foglie, la foresta rovesciata
nel vento, mormora vicina all'orecchio
accenti spezzati nella corrente-
la pelle giovane si spoglia lucente
ruota il tempo il nuovo il vecchio il vivo il morto
dimentichiamo di essere stati.

foto di anna maria ercilli



gioco

Immagine
Si può giocare con le parole se tutti usiamo lo stesso dizionario


foto anna maria ercilli

Voci basse

Immagine
una manciata di date, vita esclusa
monotono ripeti che possiamo restare
ognuno pesta il suono dei passi
guarda lo sfoltire dei toni, voci
basse percezioni di pensiero.

foto anna maria ercilli

le secche

Immagine
le distanze colmano immagini senza contorni
disidratate tensioni, richiesteinsensate
allentano sogni nati dalla ragione
nelle secche dei torrenti umidi ristagni-

foto anna maria ercilli

la festa

Immagine
La mia storia non è qui, è nascosta fra i miei libri, immagini e scrittura e memoria e frammenti di voci che solo io ricordo, anche il colore della notte acceso dalla segheria in fiamme, la vita di tanti, la musica d'organo di una messa lontana, l'odore del reparto al II piano, la mimosa fiorita al promontorio prima di Alassio, la pineta sopra casa, noi scolari andavamo per la festa degli alberi...e quanto ancora è lontano-

foto anna maria ercilli

Non serve

Immagine
Un po' di tempo rimane sempre
perdere o catturare dagli scampoli
della giornata, quel poco da usare
senza convenevoli, per un niente-
sappiamo che non serve fermare
l'impercettibile rumore sulla strada
dell'ellisse, ci lasciamo portare.

foto anna maria ercilli

un verso

Immagine
"è benvenuto e addio in un solo sguardo"

Wislawa Szymborska

(ieri è andata via...)

foto anna maria ercilli

Pieve

Immagine
Dire tutti i nomi sfogliati come
pagine staccate dal grande archivio
la pieve severa nel disegno delle pietre
voci perdono significato nel vento
smuove il cartello delle nostre ore .

foto anna maria ercilli

Attraverso

Immagine
Il cielo è vero, la terra sotto i piedi, l'acqua si vede scorrere, l'acne dell'adolescenza è un ricordo,
i pensieri umani sembrano, ma non sono, vicini all'età e all'esperienza.
Certuni ripetono le stesse domande.
Vorrei guardarti negli occhi: - quanta strada, voci e polvere...andiamo c'è tempo per fermarsi - an ma

foto di anna maria ercilli