il mio cane Pico


Prendere in casa un cane, un animale, è un impegno responsabile.
Non si abbandona, non si maltratta,
semplicemente perché non ha chiesto nulla,

fino all'incontro con la tua scelta.
Un giorno, un amico è entrato dalla porta.
Eccolo, è per sempre.

foto di anna maria ercilli

Commenti

Amanda Castello ha detto…
Ti ringrazio per averci messo sul tuo blog. Credo che parliamo la stessa lingua. metterò il link anche al tuo. Una carezza a Pico. Ne ho tre, si chiamano Tupak, Oya, Pacha
Amanda
Anonimo ha detto…
Certo in questi giorni le notizie che girano fanno paura. Ma come sempre la colpa non è degli animali ma di noi uomini che ci rapportiamo con loro nel modo sbagliato. Un abbraccio:-))

specchio
Paola ha detto…
La responsabilità verso un animale è bellissima e difficile nello stesso tempo. Accettare che questi animaletti ci danno tutto senza nulla in cambio, che ci amano disinteressatamente non è così scontato per tutti. Accettare di rivedere in loro parti di noi, del nostro bambino interno, non è semplice.
Ma se si accetta tutto questo, tutta questa umana normalità...allora il rapporto con questi nostri amici diventa insostituibile.
Complimenti per il coraggio della scelta.
E una calorosa carezza di benvenuto a Pico.
:)
dopoilmattino.blogspot.com ha detto…
grazie per la vostra sensibilità.

anna maer
Anonimo ha detto…
abbraccia pico per me..ti stringo forte
alessandro

Post popolari in questo blog

Tabucchi e gli eteronimi

Luce dorata

Gli occhi di Frida