Port au Prince


Non è notte non è mattino
sta in mezzo l'ora profonda
del pensiero, di poco il ritorno
al respiro di polvere e macerie
all'odore decomposto di vita
consumata.

foto anna maria ercilli

Commenti

Blue ha detto…
negli sguardi perduti dentro il vuoto
l'ombra della vita che trema
e la muta richiesta di abbraccio fraterno

[vorrei tornare ma la parola si scioglie sulle dita e sbuccio il margine cercando chiodi che restino vivi...grazie di esserci e grazie per questa poesia...]

ti abbraccio
dopoilmattino.blogspot.com ha detto…
Blue, la luce chiama allo scoperto, cammina...andiamo assieme, un abbracico
anna maer
Anonimo ha detto…
Ciao Annamaria,
poesia bellissima. Vieni a Milano il 13 febbraio alla Maratona di Paola? Fammi sapere che ci organizziamo.
Ti mando via mail foto Bari...
Catia
refusi ha detto…
sospesi fra la luce ed il buio in un sospiro, ciao
Anonimo ha detto…
Annamaria ti ho scritto mail... oggi 28 gennaio alle ore 18,16
abbracci Catia
Bianca ha detto…
Bella...
"L'ora profonda del pensiero" / "l'odore decomposto di vita consumata" sono espressioni poetiche ma allo stesso tempo drammatiche e incisive.

Abbracci a voi e se andate alla "Maratona dell'amore" fatemi SVP sapere qualcosa!

Ciao!

Bianca
Anonimo ha detto…
Vite tragicamente consumate dalla violenza delle cose che non possiamo prevedere e lasciano
sgomenti ....
Specchio

Post popolari in questo blog

Tabucchi e gli eteronimi