Fedro


"Ma un giorno, mentre il professore di filosofia spiegava allegramente la natura illusoria del mondo per quella che a Fedro parve la cinquantesima volta, Fedro alzò la mano e chiese freddamente se bisognava credere che anche le bombe atomiche sganciare su Hiroshima e Nagasaki fossero illusorie. Il professore sorrise e disse di sì. E lì finirono i loro scambi culturali. Fedro uscì dalla classe e lasciò l'India."

(Robert M. Pirsig, Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta)

foto anna maria ercilli

Commenti

Anonimo ha detto…
La manutenzione del nostro cervello
comporta un buon rapporto con realtà.... :-))
Specchio

Post popolari in questo blog

Tabucchi e gli eteronimi