La resa


Non sai dire quanto sarà leggera
senza cicatrici la ferita del nostro
inverno, non potrai usare parole
diverse dalla resa ormai spoglia.

foto di anna maria ercilli

Commenti

Anonimo ha detto…
Sempre perfetta l'associazione fra parola e immagine.... che anche a te ogni cicatrice sia leggera.
Specchio
moni ha detto…
..una ferica che "goccia"... e lascia scivolare il nettare,
tu che poi dispensi beni e sapori, a chi potrebbe faticare a trovarne..

un abbraccio
m.
dopoilmattino@blogspot.com ha detto…
acolto le vostre voci, con piacere ringrazio
Blue ha detto…
solo il silenzio
è la misura del dire

silenzio che ferisce
e spoglia di sogni
la nuda anima
dopoilmattino@blogspot.com ha detto…
le parole definiscono il silenzio,
non divagano

Post popolari in questo blog

Tabucchi e gli eteronimi