Camelopardus


Per leggere ‘Mille candele danzanti’ , devi cambiare registro di lettura, fermarti in totale dedizione delle parole che, sconvolgono i luoghi comuni e la trama cui siamo abituati.
La riflessione e l’affondo nel pensiero dell’autore C.Bobin, annuncia quello che abbiamo distrattamente intuito e accantonato.
Non è scrittura per tutti, ma per chi ama la scrittura e il pensiero e, il ritorno all’infanzia, per risalire faticosamente alla data di oggi.
‘E’ con la fine dell’infanzia che l’attesa è cominciata….’
Un abbraccio a Sara.

Commenti

Blue ha detto…
Quindi doverbbe esser perfetto per me...

presonota

un bacio
dopoilmattino.blogspot.com ha detto…
il piacere di condividere un libro

...un abbraccio

Post popolari in questo blog

Tabucchi e gli eteronimi

Luce dorata

Gli occhi di Frida