venerdì 10 ottobre 2008

un brano

...così accadde che per generazioni poeti impazienti abbandonassero paesi progrediti e moralmente ineccepibili, per venire a vivere e morire in questa Italia di dubbia moralità, vessata dai suoi decorativi e reazionari granduchi; per amore di una maschera rugosa e policroma, forse stucco forse carne...

Si ha l'impressione che, da quando Roma divenne piemontese....l'Italia stia lacerando con le proprie mani quel corpo antico, quel volto...

Giorgio Manganelli

Nessun commento: